Caricare su Youtube un video a 360 gradi dopo la post produzione

Sia Facebook che YouTube consentono la riproduzione di video a 360 gradi. La maggior parte delle telecamere abili a realizzare tali video generano dei file che possono essere caricati su entrambe le piattaforme senza alcun tipo di problema.

Cosa succede però se vogliamo modificare questi video con un software di montaggio? Ad esempio mettere in fila diverse inquadrature, aggiungere delle scritte, loghi o titoli?

Con grande probabilità il video esportato avrà perso i metadati originali, oppure non avrà le dimensioni corrette, o in ogni caso non verrà riconosciuto da Youtube  per quello che è.

Ecco dunque come esportare e caricare su Youtube un video a 360 gradi dopo la post produzione.

Sulla Timeline

Quale che sia il programma di montaggio che si utilizza, il procedimento è lo stesso. Prima di tutto bisogna importare nella library i filmati realizzati con la nostra telecamera, assicurandosi che siano in formato panoramico equirettangolare, come nella figura.

A questo punto bisogna creare la nostra sequenza (o progetto o timeline) lasciando decidere le dimensioni del quadro in base al primo fotogramma inserito.  Questo passaggio è fondamentale perché bisogna assolutamente evitare di dover modificare manualmente i fotogrammi per adattarli ad un’altra dimensione, operazione che potrebbe causare la mancata copertura totale del campo di ripresa, e la presenza di misteriosi “buchi” nella sfera.

L’unico limite è la fantasia per inserire nel video tutto ciò che si vuole, ricordando però di rispettare la “mappa” del video.

A meno che non si utilizzino particolari Plug In, si avrà la possibilità di posizionare i testi esclusivamente sulle parti fronte, destra e sinistra del video. Potrebbe essere utile utilizzare la figura qui sopra come livello in trasparenza sulla timeline, da usare come guida per regolare la dimensione delle grafiche affinché rimangano leggibili all’interno della sfera, dato che inevitabilmente subiranno le medesime distorsioni del video.

Esportare il video

Se la nostra intenzione è di pubblicare il  video su YouTube, bisogna rispettare delle specifiche particolari. Le linee guida di YoutTube sono disponibili QUI, ma non sono chiarissime. Personalmente ho ottenuto buoni risultati mantenendo le seguenti caratteristiche per i video in 4k:

  • Dimensione: 3840 X 2160 Pixel
  • Framerate:    30Fps
  • Container:     MP4

e per i video in HD:

  • Dimensione: 1920 X 1080 Pixel
  • Framerate:    30Fps
  • Container:     MP4

Il Bitrate dovrebbe essere piuttosto alto, per mantenere la qualità del video, io l’ho impostato a 20.000 Kb/s.

Metadata injection

Una volta esportato il video con tutte le caratteristiche corrette, prima di caricarlo su YuoTube bisogna “iniettare” al suo interno i metadati necessari a far capire al sistema di visualizzazione di YouTube che si tratta di un video a 360 gradi.

Per fare ciò occorre scaricare un programma messo a disposizione da YouTube, che si chiama Spatial Meta Metadata Injector, ed è scaricabile a questi link:

per Windows o per Mac.

L’utilizzo programma è semplice, si fa partire, si seleziona il video su cui effettuare l’injection, selezionare la voce “My video is spherical (360)” e procedere. Il programma genererà una copia del video il cui nome avrà ora l’estensione “Injected”.

Caricamento

A questo punto non resta che caricare il video sul nostro canale, e Youtube dovrebbe fare il resto.

Share your thoughts